La Medaglia Miracolosa

Carissimi voi tutti, oggi sono qui per un breve momento per ricordarvi che oggi è la Beata Vergine della Medaglia Miracolosa.

Vi spiego brevemente e a mie parole:

Nel 1850 circa, apparve la Vergine Santissima a Santa Caterina Labourè.
La Vergine mostrò all'allora suora, un'immagine ovale con sopra delle scritte e una Sua effigie. Chiese a suor Caterina di coniare una medaglia sul modello che vedeva e ha promesso grandi grazie a tutti coloro che la portano, in particolare a chi la porta al collo.

Spero ne abbiate sentito parlare. Ad ogni modo se volete saperne di più, vi basta fare una ricerca su Google.

Vi consiglio fraternamente di procurarvene una e di portarla possibilmente al collo, così come vuole la Santissima Vergine Maria.

Concludo con la preghiera annessa alla Medaglia Miracolosa:

O Maria, concepita senza peccato, pregate per noi che ricorriamo a voi.

10 commenti:

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

sabato 28 novembre 2009 15:57:00 CET  

Carissimo Mikhael,

Scusandomi con il tuo prezioso cuore per queste mie insensate parole, non pensi che anche questa non sia una forma di paganesimo moderno, mentre invece gli insegnamenti del Venerabile Maestro Gesù ci invogliano a riflettere nella non adorazione di falsi idoli?

Nessun tesoro più grande eguaglia quella rappresentazione simbolica che inconsapevolmente ci viene mostrata in tantissime iconografie del SANTO CUORE DI GESU’ questo è il tesoro più grande, questa è la via da capire, sa seguire per capire veramente DIO, LA VIA DEL CUORE che deve essere UMILE ma anche CONOSCITIVA perché anche con la conoscenza si arriva prima o poi alla SAGGEZZA ANTICA che non è potere, che non è false apparenze, che non sono immagini, medaglie, statue o qualsivoglia forma esteriore si voglia inculcare, SONO PERLE DI GRANDE AMORE DA RIESUMARE, DA RISVEGLIARE DAL PROPRIO INTIMO CUORE PERCHE’ IN OGNI CUORE C’E’ DIO DA RISCOPRIRE.

Come disse Gesù: quando capirete e ri-scoprirete, resterete sbalorditi e stupefatti ma, aggiunse anche, che non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire per capire, perché sapeva in virtù di quel principio di libertà che ogni essere è libero di restare nella sua prigione.

Carissimo Mikael non sono un ateo, ma un ricercatore solitario di quella vera fede.

Se solo si capirebbe che i legami d’immenso amore non finiscono mai, e continuano ANCHE E SOPRATTUTTO oltre gli illusori reali veli dell’esistenza, oltre lo spazio/tempo, oltre la così assai temuta sorella morte. Se solo si capisse che è contro ogni legge morale, naturale ed universale che si possa permettere per divina concessione di istaurare un sincero divino spirituale dialogo interiore tra un assai ribelle tosto libero sincero padre e un angelo e maestro figlio della luce senza quella giusta radiosa luce interiore che da qui con un frammento di saggezza antica chiamiamo AMORE o per questa stessa luce ci possa essere concesso anche di mentire, soprattutto a noi stessi. NON SAREBBE VERO AMORE, MA SOLO TIRANNA ILLUSORIA ESPRESSIONE DI UN EGO ALTERATO/ESALTATO CHE VIVE ANCORA SOLO NELLO SPECCHIO DELLA MENTE IN UN MARE D’INDUTTANZE INTERIORI ED ESTERIORI CHE SE NON CAPITE E TRASCESE CONDUCONO ALL’OBLIO DELL’ANIMA.

Con Tanta Stima
Raffaele

sabato 28 novembre 2009 16:00:00 CET  

Carissimo Raffaele, come già detto in passato, ognuno è libero di esprimere il proprio pensiero, mantenendo comunque un atteggiamento civile.

Ti ringrazio per questo tuo punto di vista.

Ora ti spiego che però la Medaglia Miracolosa non è una forma di paganesimo, in quanto la Vergine Maria, madre di Gesù Cristo, è cooperatrice di salvezza insieme al Figlio e la Medaglia Miracolosa non si adora, nè è un amuleto, nè un portafortuna.

E' semplicemente un segno esteriore di Fede nella Vergine Maria e nel Signore, che non passa inosservato da lassù e che il Signore, vedendo questo gesto semplice ma gradito a Lui, protegge i Suoi figli.

I miracoli che si sono ottenuti per mezzo di questa Medaglia, che fra parentesi, non è la medaglia ad avere il potere, come già detto, ma è la Vergine Maria che intercede presso Dio, ci fa ottenere le grazie, chiusa parentesi, sono innumerevoli. Come ad esempio la conversione di Sant'Alfonso Ratisbonne, il quale era un ebreo convinto, ma divenne cristiano a seguito del dono della Medaglia Miracolosa che gli fece un suo amico: Vide la Santissima Vergine in una Chiesa e da lì cambiò la sua vita, fino a diventare uno dei santi della Chiesa Cattolica.

Vedi, caro Raffaele, l'adorazione è un conto e la devozione è un'altra.

Noi veneriamo la Vergine Maria, ma la venerazione è differente dall'adorazione la quale è rivolta solo verso Dio.

Si devono fare queste grandi distinzioni, al fine di non confondere la vera Fede con un paganesimo che non è mai esistito in queste devozioni.

Non è la medaglia che si esalta, ma è testimonianza che si rende alla Vergine Maria, ma soprattutto a Dio.

Mi fa piacere che tu creda in Gesù Cristo, ma l'insegnamento di Gesù ci porta ad osservare ciò che la Santa Chiesa Cattolica, da Lui edificata per la salvezza delle anime, insegna attraverso la liturgia della Parola.

Basta guardare la testimonianza di vita di San Pio da Pietrelcina per rendersi conto quanto è importante la presenza della Chiesa Cattolica, regno di Dio in Terra, dove i pastori da Lui mandati hanno il compito di dirigere le anime come pecore verso l'ovile celeste il cui pastore è Cristo Gesù.

Per non parlare del miracolo eucaristico di Lanciano: Fa comprendere quanto è importante la Chiesa, dove il corpo di Cristo viene ogni giorno immergendosi per opera dello Spirito Santo, in quell'umile bianco pezzetto di pane.

Se la Chiesa Cattolica non avesse un ruolo importante, Cristo non si sarebbe rivelato in sangue vivo da oltre 700 anni.

Inoltre basta leggere il Vangelo e gli Atti degli Apostoli per rendersi conto che la Chiesa Cattolica viene da Cristo, non da gli uomini.

Io mi auguro tu un giorno possa comprendere questo, perchè una fede basata su delle sensazioni interiori e non sull'osservanza della Legge Divina, può far un tantino uscire fuori strada e a quel punto potrebbe essere troppo tardi.

I Sacramenti sono importanti: Sono lo strumento con cui il Signore ci perdona, ci purifica e ci preserva dal male, fino al giorno della "sorella morte", come anche tu la definisci e come fece anche San Francesco d'Assisi.

Ti ringrazio per la tua presenza e ti auguro ogni bene.

Un caro saluto,
Mikhael

lunedì 30 novembre 2009 14:44:00 CET  

Grazie Carissimo Mikhael pr aver risposto al mio cuore.
su questa tematica ho lasciato un mio piccolo pensiero nel post precedente sull'ATEISMO.

Lo riporto perchè sono veramente sublimi le parole di San Francesco. Ma se ci fai caso, con un linguahhio nascosto parlano anche di CONSAPEVOLEZZA.

Dolce è sentire come nel mio cuore ora umilmente sta nascendo amore! Dolce è capire che non son più solo ma che son parte di una immensa vita che generosa risplende intorno a me dono di Lui del Suo immenso amore! Ci ha dato il cielo e le chiare stelle FRATELLO SOLE E SORELLA LUNA, (SORELLA MORTE) La madre terra con frutti prati e fiori, il fuoco, il vento, l'aria e l'acqua pura fonte di vita per le sue creature... dono di Lui del Suo immenso amore, dono di Lui del Suo immenso amore!
San Francesco

Con Tanta Stima
Raffaele

(Padre Pio era un Francescano)

lunedì 30 novembre 2009 15:24:00 CET  

Carissimo Raffaele, io invece ringrazio te per aver riportato le parole di San Francesco d'Assisi.

Sì Padre Pio era un francescano ed è stato grazie a lui che ho scoperto chi è veramente Gesù Cristo. Non smetterò mai di ringraziarlo per avermi condotto lì davanti al tesoro inestimabile che è Cristo!

Un caro e fraterno saluto e buona vita!

martedì 1 dicembre 2009 02:49:00 CET  

Buon Giorno Carissimo Mikhael,
quando si entra in quella realtà introspettiva che ci rapporta a contemplare e a riflettere sulle parole del Grandioso Venerando Maestro Gesù, si comincia a capire che molte cose all'apparenza esteriore ci parlano con un altro linguaggio, un linguaggio esoterico che meglio ci rapporta al suo vero messaggio che non è solo quello che benevolmente ci viene insegnato, ma tende a risvegliare la coscienza interiore da tutti i Guna (peccati), da tutti i condizionamenti. Ecco, perchè spesso anche scusandomi per il tono all’apparenza provocatorio dico che i dogmi debbono trascesi, capiti nelle cause prime e non negli effetti, perchè quelli esteriori sono solo indicazioni di benevola via moralistica (che non ha rimesso nessun peccato da 2000 anni ad oggi – lo dimostra la storia e i fatti di questo nostro martoriato mondo) , mentre la vera via è LA VIA DEL CUORE , (così come inconsapevolmente è riportata in tante iconografie del V.M.Gesù), la via interiore, la via che può smuove le montagne se diventa consapevole, la via della continua ricerca dei perché senza fine, la via che ci innalza alla divina figliolanza. Dio non vuole dei figli che chiedono continuamente futili grazie, o preghiere esteriori, VUOLE DEI FIGLI CONSAPEVOLI CHE CON IMMENSO AMORE SI ELEVANO ALLA SUA STESSA IMMENSA LUCE. Questo non esclude l’UMILTA’ perché quando c’è vero Amore ci sono tutte le virtù all’opera.

Ti ricordo che i nostri grandi padri spirituali, avevano intrapreso la via dei Misteri , del MISTICISMO he richiedeva ascetismo, isolamento , assai impossibile da applicare a tempi in cui si vive, ma è anche vero che quella METAFISICA oggi la si può capire per essere abbracciata con una VISIONE PIU’ GRANDE, attraverso quell’ANALISI COMPARATA dove RELIGIONE/FILOSOFIA/ARTE E SCIENZA SUPERIORE TROVANO COMUNIONE NEL CUORE ATTRAVERSO IL DIVINO INTELLETTO. E’ il sentiero che il mio assai ignorante infranto cuore ha intrapreso da quell’indefinibile evento che ha cambiato totalmente la mia vita. È non voglio neanche trasmetterlo nell’immaginario, augurando con tutto il mio sincero libero guerriero cuore che non succeda neanche al più spregevole degli uomini. Non ci sono parole adatte che possono esprimere quello che si prova per tanto indefinibile turbamento dell’anima per la perdita di un immenso amore, per l’amato caro figlio. Ma la mia natura assai amorevole e anche libera e assai ribelle mi ha permesso di superare le barriere spazio/temporali che ci separano dai mondi superiori, dai mondi dell’anima e dai mondi spirituali. Ecco perché vorrei condividere le mie sgrammaticate inarticolate riflessioni interiori. È quel percorso che nasce dal dolore per approdare a quella continua radiale ricerca interiore, di bussare al cuore , lo stesso sentiero che Gesù predicava. Chi cerca con tanto amore prima o poi trova, si arriva a una certa riscoperta esteriore e soprattutto interiore, che si vorrebbe condividere in sinergica fusione di pensiero con tanti cari saggi fratelli. Solo questo è nulla di più, solo un sincero altruistico personale pensiero che parla di visione nel rapportasi e confrontarsi con l’intelletto e soprattutto con l’intuitivo amorevole cuore.

Carissimo Amico Fratello finisco con le parole Contemplative meravigliose parole di Sant’Agostino: “E gli uomini escono per ammirare l’altezza delle montagne, i potenti cavalloni del mare, l’ampio flusso dei fiumi, la vastità dell’oceano, il cosmo e le orbite delle stelle e trascurano se stessi, IGNORANO SE STESSI, IGNORANO L’UNIVERSO CHE E’ IN OGNI ESSERE .” (è umiltà, ma anche conoscenza dell’essere interiore che alberga in ogni dormiente/risvegliato cuore)

Con Tanta Sentita Stima
Raffaele
Raffaele55@ymail.com

martedì 1 dicembre 2009 10:08:00 CET  

Carissimo Raffaele, posso condividere alcuni punti di vista, ma l'esoterismo davvero c'entra poco con la missione di Cristo.

Ad ogni modo, se ho capito bene, per "esteriorità" penso tu intenda il Sacramento della Riconciliazione. I peccati invece li ha rimessi, perchè ha trasformato la vita di molti. Se il mondo va male è a causa dei peccatori che ancora non hanno avuto il privilegio di sperimentare la reale conversione del cuore. Ogni singolo individuo deve sperimentare questa conversione, altrimenti anche un solo peccatore in circolo può causare tanto male, se pensiamo che invece su sei miliardi e oltre di uomini che vivono al mondo, gran parte è lontana da Cristo e vive nel peccato, per cui non mi stupisco se viviamo in un mondo così devastato.

Cambiando argomento: In questi giorni mi sono informato sui vangeli apocrifi. Ora mi rendo conto perchè la Chiesa ne ha scelti solo quattro. Uno degli altri vangeli è menzognero e in particolare quello di Filippo e a questo punto mi viene da pensare che non sia stato lui a scriverlo. Nel vangelo di Filippo c'è scritto che la Vergine Maria non era vergine e che non ha concepito per opera dello Spirito Santo. Questo è sbagliato, perchè la Vergine Maria in tutte le Sue apparizioni ha sempre confermato la Sua Immacolata Concezione e Verginità. Non ci si deve fermare davanti a ciò che gli uomini ci propongono, ma si devono mettere insieme i vari tasselli: Uno di questi è la Chiesa, gli altri sono le testimonianze dei santi, gli altri ancora quello che la Vergine Maria ha detto nel corso dei secoli nelle Sue apparizioni. Mettendo tutti questi tasselli, si può avere un quadro preciso di ciò che è la missione di Cristo e della Chiesa e si comprende qual'è dunque la Verità.

Detto questo, carissimo Raffaele, volevo esprimerti, sperando di non approfondire il tuo dolore, il mio dispiacere per quanto ti è successo con la perdita del tuo caro figliolo. Pur non essendo padre, data la mia giovane età, posso comprenderti, perchè anche io ho avuto la perdita di mio fratello e attraverso il dolore di mia madre e anche di mio padre, ho potuto comprendere quanto sia doloroso per un genitore perdere il proprio figlio. Ma dopo tanti anni, non pensando più secondo gli uomini, ma secondo la verità di Cristo, ho capito molte cose e la perdita di mio fratello è stata come un chicco di grano che, morendo, ha prodotto molto frutto e questo frutto è spirituale. Così come disse anche Gesù, riferendosi alla sua morte in croce, che morendo Lui avrebbe prodotto tanto frutto. E infatti così è stato.

Carissimo Raffaele, ti abbraccio fraternamente e anche se i nostri cari non possiamo più vederli, loro sono lì, davanti al trono di Dio ad offrire preghiere per amor nostro.

Un carissimo saluto e a presto!

Sia lodato Gesù Cristo!

martedì 1 dicembre 2009 17:39:00 CET  

Carissimo Mikhael,

La vita stessa, come massima espressione di quell’immenso AMORE che da qui con un frammento di saggezza antica chiamiamo DIO in questo nostro materiale universo tridimensionale, questo amore è polare, per quel concetto che da qui chiamiamo vita biologica, tutto nella natura segue questo continuo duale rituale di sinergica amorevole unione fra l‘eterno principio femminile e l’eterno maschile.

Per il mio cuore non è cambiato nulla in quella giusta visione che mi rapporta con la divina femminilità della Santa Madonna, anche sapendo che Tommaso era Didimo il fratello gemello del Venerato Maestro Gesù che il ruolo (parte divina) che il Maestro Giuda doveva identificare con un bacio per non scambiarlo con Tommaso sul monte di ……… (secondo l’attenda analisti storica comparata)

SOLO LE VERITA’ VI RENDERANNO LIBERI diceva il Grandioso Maestro, Solo questo e nulla di più.

Quando alla santa verginità legata a grandiosi esseri spirituali apparsi in ogni tempo, (Mitra, Krishina, Osiride, Gesù ecc.) anche questa non è da ostacolo per il saggio amorevole cuore che comincia a risvegliarsi da tante errate induttanze esteriore, mentre proietta le giuste attenzioni verso se stesso, verso l’amorevole cuore.

Con Tanta Stima
Raffaele
(io ho rivisto il mio immenso amore - questo e' il problema)

mercoledì 2 dicembre 2009 16:13:00 CET  

Carissimo Raffaele, io penso che le "attente analisi storiche" di cui parli, non siano state poi così attente. Se ne dicono tante di chiacchiere su Gesù e i suoi presunti fratelli. Quanto fango hanno cercato di gettare sulla Sua figura, ma non ci sono riusciti. Per me il cristianesimo va vissuto semplicemente in totale abbandono con Dio e nell'osservanza della Sua Legge, con umiltà e gioia profonda nel cuore, senza fare paragoni con altre divinità, perchè c'è da perdersi veramente in questo mare tumultuoso di comparazioni. Non si può nemmeno paragonare le divinità da te citate con il Cristo, in quanto oltre Dio non esistono altre divinità ed il Padre stesso lo dice: "Non avrai altri dei all'infuori di me". Tutto parte da Dio e solo da Lui possiamo avere la risposta su tutta l'esistenza. La risposta ce l'ha data mediante il Suo Divin Figlio e nostro Signore Gesù Cristo e non possiamo fare altro che ascoltare ed essere fedeli attentamente alla Sua parola. Carissimo Raffaele, mi dispiace dovertelo dire, ma non dovresti fare l'errore di paragonare Gesù come una semplice entità spirituale apparsa nel corso della storia del mondo, perchè non è così. Non me lo dicono i libri, non me lo dicono le persone, me lo dice la Fede, me lo dice la Verità che il Signore si è degnato di mostrarmi nel corso della mia travagliata esistenza.

Un caro saluto e ricambio la stima.

mercoledì 2 dicembre 2009 23:19:00 CET  

Carissimo Mikhael,

per ritrovare la mia sentita matura fede ho investigato abbastanza con tanta scevra imparziale analisi intellettiva e soprattutto con tanto sincero amorevole umile cuore per affermare che: SE SOLO SI CAPISSE CHE QUEL DIO, IN OGNI TEMPO SI E' MANIFESTATO CON TANTI NOMI ALLORA MOLTI MALI POTREBBERO SPARIRE DAL CUORE DURO E CIECO E SORDO DEGLI UOMINI.

Penso che qualsiasi giusto o ingiusto giudizio debba prima passare per la vera conoscenza per essere poi verificato con tanto amorevole maturo cuore secondo la propria divina coscienza.

Con Tanta Sentita Stima
Raffaele

giovedì 3 dicembre 2009 22:59:00 CET  

Post più recente Post più vecchio Home page

 

Virgo Potens © 2008. Blogger Template by Blogcrowds