Ateismo - Gli avversari di Cristo

Carissimi fratelli e sorelle, innanzitutto vi auguro di trascorrere una buona e santa domenica, anche se siamo già a oltre metà giornata. L'argomento di oggi è inerente all'ateismo, come si può già intuire dal titolo.

Oggi, come tutti voi sapete, il mondo cattolico sta subendo delle violenze fisiche, morali e spirituali. Grazie alle mie esperienze personali e anche a quelle degli altri, ho potuto tracciare il punto della situazione per quanto concerne la fede nel nostro paese e non solo.

Mi è capitato di leggere parole, sempre le stesse tra l'altro, di atei che, pur non credendo in Cristo, continuano ad avversarlo con le loro malsane idee. Quello che io mi chiedo e che anche altri fratelli in Cristo si chiedono, come mai queste persone nonostante la loro incredulità, continuano ad avere un atteggiamento di fastidio e/o irritabilità nei confronti del Crocefisso e di Gesù. Ma la cosa che mi lascia alquanto perplesso, è che esiste un'associazione di atei. Questo mi fa pensare che l'ateismo sia divenuto a sua volta una religione: Oggi infatti gran parte dei non credenti, si vantano di non avere fede e si battono per estirparla dai cuori altrui. Perchè? Se una persona non crede, non dovrebbe combattere le persone che invece credono. Se dunque c'è questa avversità verso la Fede e verso i cristiani, questo mi fa pensare che gli atei sono un'esercito comandato da satana. Così come noi cristiani siamo guidati da Dio, loro e cioè gli atei, sono guidati dai sussurri e dagli impulsi derivati dal maligno. Se prendiamo ad esempio un ragazzo ateo e iniziamo a parlargli male dei suoi idoli, ovvero cantanti, personaggi di cartoni animati, di videogames, di generi musicali, questi vanno su tutte le furie e li difendono con le unghie e con i denti. Ma la musica, i videogiochi, i cartoni animati, sono opere derivanti dalla mano dell'uomo. Mi stupisce che queste persone difendano cose terrene e insultano Dio, il loro Creatore. Gesù Cristo per loro è divenuto il simbolo della debolezza: Chi segue Gesù è debole. Chi segue il metal, i cantanti, le follie e le eresie di questo mondo, invece è definito un "dio". Questo è davvero molto grave e si intravede l'azione del maligno sui giovani ma anche sugli adulti! Naturalmente mi riferisco a quella fascia di persone non credenti. Ci sono infatti tantissimi giovani che come me, ma anche più di me, hanno una grande Fede nel Signore e Lo servono, come ci sono adulti che praticano una vita nella purezza. Detto questo, proseguo. Dunque, perchè i giovani ce l'hanno così tanto con Gesù, con Dio? Non è una cosa normale attaccare i deboli e non è normale prendersela con i credenti. Fra tante cose, perchè la religione per molte persone è una cosa soffocante, qualcosa su cui scherzare sopra? Anche in TV si vedono continuamente scherni nei confronti della religione cattolica. Ci sono alcuni cartoni animati (che definisco osceni per i loro contenuti immorali), quali I Simpson, I Griffin, South Park, in particolare quest'ultimo, che offendono continuamente la persona di Gesù Cristo, introducendone una versione fumettistica. Dietro questi cartoni animati, ci sono sicuramente persone che odiano Gesù Cristo e dietro a queste persone c'è sicuramente il demonio. Il demonio si serve dei produttori i quali a loro volta si servono dei media per diffondere un messaggio cattivo su larga scala, sulla Chiesa e Gesù. Ma non ci sono solo i cartoni animati. Ci sono anche le delle trasmissioni televisive che trasmettono gli scherni nei confronti della Chiesa e quindi di Gesù. Una di queste è una delle più famose, sto parlando di Striscia la notizia. E' un programma molto divertente, oltre ad essere anche interessante per i contenuti e per i servizi che svolgono a favore della popolazione. Ma c'è una cosa che non tollero di Striscia: La satira sulla Chiesa, sul Papa, sui ministri di Dio. Perchè la Chiesa viene continuamente presa di mira per suscitare ilarità? E' sempre il demonio che servendosi dei suoi servi, ha trasmesso un messaggio negativo sul popolo di Dio. L'ateismo è una grande minaccia. Basta vedere dei giovani che si sono creati i loro gruppi o nei casi peggiori i loro eserciti, i loro titoli. Si fanno chiamare chi metallari, chi emo, chi nerd, chi geek, chi naziskin. In passato ho letto che dei metallari e degli emo si sono dati appuntamento in piazza per sfidarsi. Vedete come l'ateismo divide, porta all'odio e alle violenze. Invece Cristo ci chiama tutti per nome e ci mette tutti sullo stesso piano, unendoci, amandoci e facendoci amare fra di noi. Il satanismo nella società moderna si nasconde nella musica, nei film, nei videogiochi, nei cartoni animati, nei fumetti. In passato mi sono interessato all'argomento "Messaggi Subliminali". E' davvero shocckante vedere simboli satanici, massonici, sessuali, all'interno di intrattenimenti per bambini. Gesù Cristo non si nasconde, ma si manifesta a tutti, infatti il bene non ha bisogno di celarsi. Il diavolo invece si cela e le sue cattiverie le diffonde silenziosamente per ingannare quanti ne può, infatti il male non può manifestarsi pubblicamente, altrimenti sarebbe facile da debellare; E' come un virus o una malattia: Piccolo e invisibile, si insinua nelle membra del corpo e lo uccide. Ciò che bene viene gridato sui tetti. Il male invece si nasconde nelle cantine per preparare il suo silenzioso attacco.

L'ateismo fa male soprattutto a chi lo vive: Non sanno che la loro incredulità è la loro condanna. Le loro parole sono il più delle volte incoerenti, fredde e se mostri loro l'evidenza, ecco che la sorvolano. Come è successo a me e ad un'altra persona che personalmente non conosco, ma ho letto le sue parole: Entrambi abbiamo parlato a un non credente del miracolo eucaristico di Lanciano e in entrambi i casi non abbiamo ricevuto risposta. Gli atei cercano di guardare solo dove vogliono guardare loro. Gesù Cristo in un certo senso ci prende per mano e ci porta in alto a vedere il mondo così com'è: E' allora che ci si rende conto com'è veramente il mondo e cosa sta accadendo al suo interno. E' dovere di noi cristiani strappare dalla morte più anime possibili per condurle a Cristo che è vita. A ciascuno di noi è dato il compito di annunciare il Regno dei Cieli. Gesù disse che come il Padre ha mandato Lui, Lui manda noi e chi ascolta noi, ascolta Cristo e chi ascolta Cristo, ascolta il Padre. Così come Cristo è un tutt'uno con il Padre, così noi siamo un tutt'uno con Cristo. Siamo una grande famiglia, siamo La Santa Chiesa Cattolica, il cui capo è Cristo nostro Signore e noi Suoi fratelli e suoi servi, dobbiamo lavorare insieme a Lui!

Un caro saluto e buona e santa domenica a voi tutti!

Sia lodato Gesù Cristo!

15 commenti:

"Se una persona non crede, non dovrebbe combattere le persone che invece credono"

Agli atei non interessa "combattere coloro che credono", in linea di massima; quello che vogliono è che chi crede non usi la propria fede, un atto personale e per gli atei non condivisibile, per giustificare limitazioni alla libertà altrui (divorzio, aborto, controllo delle nascite, unioni di fatto, bioetica, eccetera).

"c'è una cosa che non tollero di Striscia: La satira sulla Chiesa, sul Papa, sui ministri di Dio. Perché la Chiesa viene continuamente presa di mira per suscitare ilarità?"

Appunto perché Striscia la notizia fa satira, e la satira prende di mira i potenti sbeffeggiandoli.

"ho letto che dei metallari e degli emo si sono dati appuntamento in piazza per sfidarsi. Vedete come l'ateismo divide, porta all'odio e alle violenze"

Cosa c'entra l'ateismo con gli scontri tra giovani?

"E' dovere di noi cristiani strappare dalla morte più anime possibili per condurle a Cristo che è vita."

Cioè andare da un ateo a convertirlo alla fede? Forse è per questo motivo che gli atei si cercano di far sentire la propria voce, per essere rispettati in quanto tali.

lunedì 16 novembre 2009 03:05:00 CET  

Caro Mikhael mamma mia che argomento spinoso!!
Vabbè del resto per potere apprezzare del tutto una bella rosa dobbiamo pur condividerne le spine altrimenti sarebbe un fiore come tutti gli altri ^_^

Bene..la rosa siamo i credenti in Dio e le spine sono gli atei..
non vanno tolti, anche loro hanno motivo di esistere perchè è per me impossibile ed inconcepibile che esistano persone che non credono.

Posso capire altri religiosi ma gli atei no..gli atei nell'anima non esistono..
cosa pensa un ateo quando è felice o quando è triste, chi ringrazia o chi prega?? Nessuno?
Mamma mia che tristezza..secondo me si sentono soli ma non lo sanno, non vogliono ammetterlo, è come se le delusioni della vita e di tutta l'umanità intera se le sono accollate loro, rinnegando il credere in qualcosa di indicibilmente Superiore ed Infinito.

Mikhael credo che noi possiamo solo pregare per loro, il nostro cercare di convincerli può essere visto come una forma di superiorità o di imposizione perchè il vero senso non possono capirlo.
Solo il Signore può illuminare i loro cuori e portarli sul giusto cammino e non è mai troppo tardi.

Ho letto il commento del Censore (il suo nome è tutto un programma ^_^ ...chi vuol riprendere severamente i costumi e le opere altrui..definizione etimologica, non l'ho inventata io)
e noto solo che come ateo non lo vedo molto convinto ma fa solo difesa come se fosse in trincea ad attendere attacchi...ho dato anche un'occhiata al suo blog...segue la stessa linea...ed il cristianesimo è sempre in prima linea...come mai?? I cristiani non attaccano...semmai si avvicinano ma senza aggressività al prossimo..
ma credo sia giusto che noi diventiamo piccoli e facciamo posto al Signore..è Lui che deve parlare.

Buona giornata e buon inizio settimana a tutti.

lunedì 16 novembre 2009 09:56:00 CET  

Allora carissimo Censore e Calliope, purtroppo non ho molto tempo, ma vi prometto che appena ne avrò vi risponderò!

Un caro saluto a voi due e a presto!

lunedì 16 novembre 2009 21:18:00 CET  

Carissimo Censore e carissima Calliope, come promesso, dedico una piccola parte del mio tempo per rispondervi.

Al Censore sento di rispondergli sulla frase:
"Cosa c'entra l'ateismo con gli scontri tra giovani?"

C'entra e come... I ragazzi che credono in Cristo prima di tutto non seguono questi gruppi intollerabili e malsani, punto primo. Punto secondo, chi crede in Cristo non va in cerca di atti di violenza, ciò che questi ragazzi invece fanno. Togli Cristo dal cuore e hai tolto tutto.

Ecco perchè ritengo l'ateismo e cioè il non credere, la causa di molti e anzi tantissimi mali.

L'anima ha bisogno di Gesù per poter crescere sana e pura. Un'anima senza Cristo è come una pianta senza acqua.

A Calliope invece voglio dire, che concordo su quanto hai detto. Noi possiamo solo pregare. Purtroppo è difficilissimo far capire ai non credenti di cosa stiamo parlando. Quello che noi diciamo, non è ciò che loro pensano e cioè un modo per imporsi. Quello che noi diciamo è quello che Cristo ci ha fatto conoscere, è quello che Cristo ci fa vivere... Ma loro non possono comprendere se non lo vivono sulla propria pelle.

Un caro saluto ad entrambi e buona e santa domenica!

Sia lodato Gesù Cristo!

sabato 21 novembre 2009 18:13:00 CET  

Hai detto bene Carissima Calliope,
ma è innegabile che c'è molta differenze fra l’antico Cristianesimo e il Cattolicesimo Romanio
Se poi si capisse che certi insegnamenti che riteniamo indiscutibile verità nel tempo volutamente sono stati CAMBIATI, TRAVASATI, RIENTERPRETATI ecc. allora cambia la musica per chi vuole lodare e amare la VERA VERITA' e non quello che ci voglio in qualche modo raccontare O INCULCARE CON TANTE APPARENTI BENEVOLE ESPRESSIONI ESTERIORI..
la ROSA è un simbolo e dietro ogni simbolo fatto anche di spine c’è un vero MESSAGGIO NASCOSTO.
Lo riporto per essere meglio capita dal Vostro assai prezioso saggio cuore.

La conoscenza universale può essere rivelata solo ai nostri fratelli che hanno affrontato le nostre stesse prove. La verità va dosata a misura dell’intelletto, dissimulata ai deboli, che renderebbe pazzi, nascosta ai malvagi, che solo potrebbero afferrarne qualche frammento di cui farebbero arma letale. Racchiudila nel tuo cuore, e che essa parli attraverso le tue opere. La scienza sarà la tua forza; la fede la tua spada; e il silenzio la tua corazza impenetrabile."
( Ermete Trismegisto)

SE POI SI CAPISSE CHE QUEL DIO, IN OGNI TEMPO HA TANTI NOMI ALLORA MOLTI MALI POTREBBERO SPARIRE DAL CUORE DURO E CIECO DEGLI UOMINI.

Con Tanta Stima
Raffaele

sabato 28 novembre 2009 15:05:00 CET  

caro Raffaele i messaggi nascosti sono quelli che vediamo con la fede..se non l'abbiamo ...resteranno sempre nascosti.
buona giornata.

martedì 1 dicembre 2009 09:16:00 CET  

Assai Carissima Calliope,
giustissime sono le tue parole, ma bisogna capire che quella benevola fede ci è stata trasmessa dai nostri genitori, dal sistema e dal contesto sociale in cui si vive. In un certo qual modo trasmessa per inconsapevole induzione fin dall’infanzia, mentre penso che se contemplata con la matura coscienza meglio può essere capita per essere elevata alla vera coscienza interiore e a quella vera divina figliolanza .che meglio ci rapporta per diventare FIGLI CONSAPEVOLI e non solo poveri inconsapevoli illusi peccatori che si nascondono dietro un’apparenza esteriore che parla di CIECA FEDE. La vera Fede non esclude la conoscenza, perché quando c’è VERO AMORE ogni giusta sana saggia virtù va in manifestazione compreso l’UMILTA’。

Scusandomi con il tuo assai prezioso cuore, se spesso voglio confrontarmi con questi miei insensati ragionamenti. Sai, prima di iniziare quella analisi comparata con tutte le grandi religioni mi sono chiesto E TI CHIEDO SE TU FOSSI NATA IN UNA FAMIGLIA INDUISTA/BUDDISTA/MULSUMANA/TAOISTA ecc.. AVRESTI SENTITO E PARLATO CON LE STESSE PAROLE? Penso che solo conoscendo tutte le grandi religioni si può meglio con tanta scevra impersonale verificare e approfondire la propria fede interiore.

Spesso nell'esteriore è facile parlare con giuste moralistiche parole di sentimenti, di amore e di tutto quello che benevolmente ci viene insegnato, difficile è esternare tutto quello che ci viene predicato, come difficile è anche entrare nell'intimo vero cuore dell'anima e capire la vera divina natura dell'essere che spesso per un compensevole divino volere ci rivela la sua vera essenza spirituale.

Con Tanta Sentita Stima
Raffaele

martedì 1 dicembre 2009 10:36:00 CET  

Eh no caro Raffaele non è come dici...anzi diciamo che questo è il pensiero standard di chi non ha una propria anima.
E' vero che da piccoli i genitori ci guidano e ci indirizzano ma è anche vero che crescendo noi siamo indipendenti nei pensieri e nelle scelte e se io nata cristiana volessi diventare musulmana...chi me lo impedirebbe o viceversa??
Raffaele tu a volte mi dai la sensazione di confondere il pensiero globale assoggettandolo a quello di tutti ma..ognuno di noi è una persona a sè.
Io ho Gesù nel cuore e ringrazio i miei genitori per avermelo fatto conoscere fin da piccola..perchè se lo avessi conosciuto ed amato da grande...quante cose belle mi sarei persa insieme a lui ^_^

Io sono una figlia consapevole e la mia Cieca Fede è illuminata da Gesù...ti sembra poco? ^_^

Ti ringrazio Raffaele del tuo dialogare con me...mi dai modo per essere contenta di come sono ^_^

Ciao a te ed a Mikhael...
scusa se abbiamo utilizzato il tuo spazio per un confronto.
Io e Raffaele lo facciamo spesso.

giovedì 3 dicembre 2009 20:23:00 CET  

Scusandomi con il caro l'amico Mikhael,
Assai Carissima Calliope, una sola domanda al tuo saggio illuminato prezioso cuore per capire a quale Venerando Maestro Gesù ti riferisci.
Al Gesù Gesù che morì sulla croce, al Gesù che si salvò dalla croce e continuo i sui santi divini insegnamenti insieme a sua Madre e al fratello Tommaso nel Kashmir col nome di Yuzu Asaf, al Gesù che è sempre ritornato come uomo, centinaia di volte camminando insieme agli uomini, al Gesù che è già nato in questo nostro tempo, O al Gesù che ritornerà in questo nostro tempo?

Ti ricordo solo che come San Tommaso io l'ho ricercato, l'ho ritrovato , l'ho contemplato con il vivo sangue del mio cuore.

Con Tanta Stima
Raffaele

giovedì 3 dicembre 2009 23:21:00 CET  

Di Gesù ce n'è solo UNO caro Raffaele.
Il Figlio di Dio.
Quello nato da Maria, poi morto in croce per noi e poi risorto.
Sempre Quello E'.
Che Dio ti benedica caro Raffaele e non fare sempre e solo Tommaso, sii anche Giovanni...che è Bello sai?

mercoledì 9 dicembre 2009 17:18:00 CET  

Carissima Calliope,
proprio San Giovanni ha risvegliato nel mio cuore quei dubbio necessari per ricercare come San Tommaso il Mio Dio, il mio Amatissimo Gesù. Carissima Amica Mia non a tutti è concesso il dono di ricordare. Perchè come ho sempre detto c'ero anch’io e chi meglio di me poteva capire quello che questa nostra Apparente Cristianità a così alterato rispetto agli insegnamenti del V.M.Gesù e dei primi padri della chiesa? Di sicuro il dubbio per le mie parole verrà fuori dal tuo prezioso cuore, pensando anche che io sia fuori di senno, ma forse hai solo scordato, perchè ti ricordo che io parlo con il mio Immenso Amore, con colui che è stato mio figlio Orazio. E spesso nel mio colloquio interiore parliamo anche e soprattutto del V.M.Gesù che è già ritornato in questo nostro tempo. Se poi si vuole che quel grandioso Maestro deve rimanere appeso come un simbolo del dolore, o della remissione dei peccati, avete voglia, io preferisco parlare direttamente con il suo prezioso cuore.
Con Sentita Tanta Stima e Compassione
Raffaele

giovedì 10 dicembre 2009 10:17:00 CET  

Gli atei non combattono contro nessun cristo (coma si fa a combattere contro un'invenzione?, vogliono solo che chi crede non imponga a tutti gli altri la loro "Legge".
Gli atei sono felici nondimeno di un credente, se fanno del bene non lo fanno per una ipotetica ricompensa nell'aldilà. Gli atei sono forti perchè si sono liberati della paura. La paura è il fondamento di ogni religione.
Il mondo non conoscerà più guerre, violenze, tirannia, discriminazioni, miserie, ipocrisie, solo quando l'ultima religione del pianeta sarà scomparsa. Non è un caso che i paesi più atei (paesi scandinavi) del mondo siano i più progrediti.
Progredite fratelli, progredite.

venerdì 12 febbraio 2010 09:38:00 CET  

Salve a tutti.
Sono capitata per puro caso in questo blog, cercando argomenti ed informazioni su tutt'altra cosa e scorrendo sono capitata su questo post sull'ateismo.

Tengo a precisare che non ho un vero orientamento religioso. Nella mia vita sono passata da Cattolica a Protestante, addirittura Wiccan, per poi buttare all'aria tutto e definirmi, in mancanza di un'altro stereotipo che si avvicinasse al mio caso, Atea.

Ovviamente questo post mi ha lasciato perplessa. Con tutto il rispetto delle opinioni altrui, posso dire che sì, nel mio caso almeno,dire ateo è in un certo senso dire "avversario di cristo".

Non nel vero senso della parola ovviamente.
Se mi chiedessero cosa ne penso di Gesù Cristo risponderei:

"Esistito? Sì, possibile. Figlio di Dio e sua reincarnazione nel vero senso della parola? No. Semplice uomo capace e stanco di vedere ingiustizie che alla fine per quello che dava è stato ritenuto pericoloso e crocifisso ingiustamente? Molto probabilmente."

Come potrete capire non sono avversaria dell'esistenza di Cristo, ma della sua quasi inattaccabile, per i cristiani, divinità.

Insomma, sant'uomo sì, ma addirittura reincarnazione di Dio! Un poco di concretezza!

Se oggi mi trovassi davanti un crocifisso ormai non farei una piega (da giovanissima ripeto che ero cattolica), rispetterei quello che rappresenta, buona parte del Vangelo e dei suoi dettami giusti ed ingenui, ma per il resto non avrebbe che un significato astratto, non un esempio realmente avvenuto, ma una buona novella, una bella favola, una metafora atta a dare alla gente una base comportamentale.

Seguirla o meno non è un peccato, ma una scelta.

Ho passato molti anni a crogiolarmi e dannarmi sull'argomento della religione, ansiosa di trovare una mia identità, e questo mi ha portato a fare molte cose tra cui informarmi e capire cosa effettivamente fosse la Religione, che tanto mi decantavano.
Scoprire che ce n'era più di una mi stupì, ma capire col tempo quanto fosse controproducente e stagnante seguirla alla lettera fu deludente.

Mi guardavo e mi guardo tutt'oggi attorno e vedo un mondo dove la Religione, Dio, Allah ecc. doveva inizialmente indicarci la via della buona condotta, darci le basi per una buona Rede (non Religione), ma in realtà si è trasformata nel mezzo per portarci all'obbedienza.
Vedo potenti che nemmeno un Credo ce l'hanno e che ancora continuano a darla a bere ai pochi che ci credono, facendo nel frattempo quello che vogliono.
Vedo una Chiesa che oramai non è che una Politica, uno Stato con Banca, Funzionari e Sistema Giudiziario proprio (mai, con la i finale, utilizzato fino ad oggi e non voglio dire altro perchè aprirei un'altro discorso di cui so già troppo).
Vedo insomma troppi casini, troppa sporcizia e nella Religione Credente una benda bianca che aiuterebbe sì a sopportare, a rendere la vita meno sofferta, a darle un significato, ma non sarebbe per me quello giusto.

Perchè ci porterebbe ad estraniarci da troppe cose che non devono e non possono essere accettate.

Posso dire di essere sempre stata una bambina abbastanza obbiettiva: non mi univo quasi mai alla massa e preferivo tenermene lontana e osservarla con curiosità, traendo da sola le mie conclusioni.

Ebbene quello che ho visto fino ad oggi non è un mondo dove la Religione ha più spazio, ma un mondo che decade poco a poco, dove il rispetto dovuto non è a Dio, ma a noi stessi, alla natura, al mondo che noi stiamo portando poco a poco a catafascio.

venerdì 24 agosto 2012 15:14:00 CEST  

Nel caso mi vogliate chiedere
"Ma almeno credi in Dio?" io risponderei:
"Credo che qualcosa di più grande da qualche parte ci debba essere, siamo troppo ben costruiti biologicamente e fisicamente per essere solo frutto del caso, ma se ci fosse sarebbe qualcosa di superiore, sì, ma non il Dio Cattolico, nè Islamico nè Altro. Qualcuno/Qualcosa ha dato le basi per un mondo costruito in modo geniale, ha dato una spinta ed è rimasto a guardare fino ad oggi senza mai intervenire."

Sono Atea quindi? Sì e no, pechè non credo nel Dio Cristiano nè altri, ma non posso sfatare completamente l'ipotesi che qualcosa ci sia.

Cosa ne penso della descrizione data in questo post?
Allora... Atei che definiscono divinità celebrità, cantanti e cartoni?! Esagerazione.
Eserciti di Atei che si danno Titoli e che hanno dei loro eserciti? Punk, Geek, Nerd e Metallari?! Altra esagerazione, nella mia concezione personale e credo anche diffusa un Nerd è un ragazzo mooolto incline a crescere solo intellettualmente ed esperto di computer tanto da arrivare quasi a non vivere più nei casi più preoccupanti, ma avere una visione tanto negativa di un Nerd sarebbe come dire che un Sommelier è anche un Alcolizzato o servo del dio Bacco.
Un Geek è un appassionato di tecnologia e basta, è lo stesso discorso del Nerd solo che la vita sociale non viene influenzata.

Insomma Mikhael, ci sono moltissimi Geek che sono Cristiani e che sanno smontarti e rimontarti un PC in meno di un'ora e tu me li definisci peccatori e atei?

E i Metallari? Anche tra loro ci sono una sfilza di persone credenti Cattolici anche!
Dei Punk sarò sincera, non conosco il tipo, non ho mai avuto l'occasione di incontrarne uno, ma se si avvicina anche solo lontanamente alla definizione di Emo, ebbene io do questa contro-definizione:

Giovani confusi, non Atei.

Un Ateo vero non è un miscredente bestemmiatore, libertino e nemmeno un demonio che cerca di tentarvi, ma una persona reale con mille sfaccettature che può farvi cambiare idea su piccole cose, ma non convertirvi!
Se voi volete pregare mattina e sera in onore di Cristo, la Vergine Maria e tutti i Santi per me fa lo stesso! Io non pregherò, ma onorerò mia madre e mio padre a vita perchè loro mi hanno cresciuta, amata e protetta, e cercherò di proteggerli e mantenerli io stessa, pensando a studiare a lavorare e magari per strada trovare qualcuno da amare, non sono necessariamente un mostro solo perchè sono Atea e perchè non dico grazie al Signore per ogni cosa bella che mi accade!
Quello che la vita mi darà, prenderò o deciderò se prendere o meno. Per ora mi accontento di quello che ho.

Ah, e a proposito Mikhael, non te la prendere se Striscia offende il Papa o ci scherza, perchè oramai la Chiesa con il Dio Cattolico... non ha molto a che fare. Ammiravo il precedente Papa per quel che faceva, anche se poco in termini materiali, ma molto in quelli spirituali (Benedetto era una persona stupenda, anche più di tutti i suoi predecessori), ma ormai...eeeh, dalle più alte alle più basse sfere della Chiesa non c'è più molta religione, ma molto opportunismo.

Detto questo, concludo, accidenti, fanno bene i miei amici a definirmi quasi una Nerd della scrittura! XD

Spero di non aver offeso nessuno e di aver dato uno spunto per uno scambio di idee pacifico e privo di pregiudizi.

Do la parola a chi vorrà.
Saluti, Silvia.

venerdì 24 agosto 2012 15:15:00 CEST  

PS: Ah, e ultima cosa. Caro Mikhael, anche la Bibbia è opera della mano dell'uomo. Voglio solo fartelo presente.

venerdì 24 agosto 2012 15:33:00 CEST  

Post più recente Post più vecchio Home page

 

Virgo Potens © 2008. Blogger Template by Blogcrowds